1986 – Progetto di restauro e sistemazione del Ninfeo Severiano detto “Trofei di Mario” a Roma con: A. Di Noto, F. Montuori, coord. M. L. Conforto.

Nella topografia della Città imperiale il Ninfeo Severiano che celebrava con una grande “mostra d’acqua” l’acquedotto Giulio, era posto oltre l’arco di Gallieno a segnare una importante biforcazione di vie che uscivano dalla Città nel suo lato orientale.

Oltre che “monumentum” dell’Acquedotto magnificamente ricco di marmi e di statue e forse di vasche e fontane, esso svolgeva la funzione di impianto tecnico di arrivo, decantazione e distribuzione idrica nella Città.

Il progetto di restauro e sistemazione del monumento si è proposto la rilettura della sua funzione e della sua collocazione urbana: innanzi tutto era opportuno togliere il rudere dal suo isolamento nel verde dove l’aveva relegato il gusto ottocentesco e restituirlo al dialogo con la città attuale. Per questo il fronte principale è riconnesso con la continuità del livello delle strade intorno da una pavimentazione che lo rende visivamente continuo con le strade e gli edifici.

Lungo il fronte  una linea d’acqua arcuata che si estende oltre di esso per tutta la larghezza della piazza è immagine sintetica della ipotetica vasca che forse lo completava verso la Città.

Sui due fianchi nuovi muri a scarpa rinforzano e foderano i fianchi rettilinei sguendo la biforcazione delle strade romane.

Ad opera degli sterri operati nella edificazione del quartiere Esquilino la quota attuale del terreno è inferiore di circa due metri e mezzo alla quota antica: questo rende gli spazi corrispondenti alle due strade antiche come scavati in trincea e di questo rendono testimonianza i due muri di contenimento, che mostrano una tessitura a mattoni che intende mimare una stratificazione geologica.

Sul prospetto posteriore la memoria dello scavo produce invece come in molti esempi una superficie erosa, “sgrottata” simile a quella che si può osservare in molti volumi sepolcrali lungo l’Appia e come sembrano suggerire i precisi disegni di rilievo che Piranesi eseguì del Monumento.

  • ANNO : 1985
  • LOCATION :
  • TIPOLOGIA :
  • DIREZIONE LAVORI :
  • PORTFOLIO : 1964-2004